ELEMENTAL Concorso mondiale per la progettazione di residenze a basso costo in Chile – Finalista

Il progetto presentato in occasione del concorso Elemental Chile è stata una preziosa occasione per affrontare un tema -abitazioni a basso costo espandibili a seconda delle possibilità economiche degli inquilini– da noi ritenuto cruciale per le numerose implicazioni che stabilisce con i fenomeni sociali in atto in questo scorcio di inizio millennio –le crisi umanitarie, le situazioni di emergenza abitativa dovute a guerre, etc.– nutrendo la convinzione che oggi il progetto di architettura debba sapersi confrontare con queste delicate tematiche attraverso i suoi stessi strumenti proponendo delle risposte concrete ad esigenze e problemi reali.

Alla base del principio insediativo vi è un costante rimando all’universo naturale ed alla crescita degli organismi viventi; l’espansione dell’appartamento permette infatti all’edificio di vivere e di crescere aldilà delle regole imposte nell’apriori del progetto. Una scelta motivata in prima istanza dalla esigenza di connotare l’intervento –trattandosi di un case study il contesto ed il luogo sono dei dati ininfluenti- ed in secondo luogo dalla volontà di stabilire delle corrispondenze tra Architettura e Natura sia a livello allegorico che compositivo.

Il nocciolo, il core dal quale scaturisce l’intero sistema, si basa sull’unità abitativa definita nella sua molteplice aggregazione come case-albero: queste sono costruite in legno massiccio per mezzo di una tecnologia prefabbricata di uso comune e di facile assemblaggio detta “blockbau”; lo sviluppo ed il moltiplicarsi successivo di queste unità crea un bosco artificiale dalla geometria mutevole la cui immagine definitiva non può essere controllata dal progetto ma viene a definirsi attraverso gli interventi degli inquilini stessi; il bosco poggia e distende le sue radici nell’ampio basamento di cemento armato, le isole, nel quale trovano alloggio il primo sistema di appartamenti simplex ed i servizi (attività commerciali, negozi, spazi ricreativi etc.).

Le isole, a loro volta, crescendo di numero compongono un vero e proprio arcipelago, una struttura articolata composta da diverse unità autosufficienti ma in stretta relazione tra loro. La nostra proposta prevede la realizzazione di 4 distinte isole tra loro collegate per mezzo di percorsi in quota che si affacciano alternativamente verso la città e verso lo spazio abitato, permettendo così di stabilire un rapporto più saldo tra l’ambiente circostante ed il sistema insediativo previsto. Gli spazi esterni al livello del terreno vengono destinati a verde privato ed a parcheggio, si prevedono inoltre percorsi pedonali e carrabili per garantire il collegamento più agevole possibile con l’esterno.

 

 

 

“ELEMENTAL, Concorso mondiale per la progettazione di residenze a basso costo in Chile”, Pontificia Università Cattolica del Chile, Harvard Design School, David Rockefeller Center for latin American Studies of Harvard; Ministero della Residenza e dell’Urbanistica cileno

Progetto Finalista

Crediti: Arch. Carlo Prati (capogruppo) con A. Ciofi degli Atti, C. Anselmi, S. Zamponi.
collaboratori: S. Andrikou, M. Mohammadi
Anno: 2003

Progetto risultato finalista al concorso mondiale di architettura Elemental, organizzato dalla Pontificia Università Cattolica del Ciile, dalla Harvard Design School, dal David Rockefeller Center for latin American Studies of Harvard in collaborazione con il Ministero della Residenza e dell’Urbanistica cileno e finalizzato alla realizzazione di 7 insediamenti di case a basso costo espandibili. Responsabile del procedimento Alejandro Aravena

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...