IPEROGGETTO PERIFERIA. In libreria


IPEROGGETTO PERIFERIA

di Carlo Prati

Bordeaux edizioni
Febbraio 2021
collana Riflezioni

Che cos’è la periferia? Che significato attribuiamo a questa parola? È un agente patogeno o propulsivo dei nostri ecosistemi urbani? Si tratta di un’entità semantica sfuggente, timida eppure tangibile, un “oggetto” reale che possiamo conoscere in modo empirico solo mettendo in campo un’ottica transdisciplinare. La periferia può essere interpretata come un nuovo “Iperoggetto” (seguendo la traiettoria di senso dell’object-oriented ontology OOO) di cui vediamo solo alcuni pezzi, quali affioramenti di un’entità più grande che chiede di essere svelata.

“Questa lezione nasce da una convinzione: oggi l’architettura (intesa nella sua triplice essenza tecnica, teorica ed estetica) ha perso valore e credibilità sociale, ed è considerata tra le cause principali dell’attuale degrado ambientale ed antropologico, sia a livello urbano che territoriale. L’architettura è profondamente responsabile della crisi climatica in atto: negli Stati Uniti gli edifici consumano ogni anno circa il 40% dell’energia totale; gli edifici emettono circa il 50% del diossido di carbonio (CO2), il principale responsabile del riscaldamento globale, attraverso il consumo di suolo, la produzione di cemento e la combustione di combustibili fossili come olio, gas e carbone; il CO2 trattiene energia solare nell’atmosfera riscaldando il pianeta ed è ritenuto il principale agente del cambiamento climatico.

Sono in parte gli effetti di una «reificazione» del progetto, visto unicamente quale prodotto della filiera legata all’industria delle costruzioni, ma anche come risultante di un processo di elaborazione disciplinare «chiuso» (scisso tra visione dogmatica delle questioni tipologico funzionali e disinteresse alla contaminazione con altre aree scientifiche). Un processo in cui l’architetto, per accreditare se stesso agli occhi della committenza, si propone come demiurgo e salvatore. La periferia è il prodotto di queste circostanze. Viviamo dunque uno stato di crisi che richiede, per il suo superamento, l’assunzione di un nuovo punto di vista, un nuovo modo di interpretare e riconoscere la realtà che ci circonda.

Ma qual è oggi la nostra realtà?”

(un estratto dalla “PRIMA PARTE. Architettura oltre la fine del Mondo”)

 

Iperoggetto periferia Carlo Prati Bordeaux edizioni/online

Data di pubblicazione 2021
Dimensioni 11,5×18
ISBN 979-12-59630-35-3

 

Acquista adesso on line /
Mondadori
libreriauniversitaria

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...